08
Ago

Confetra: nel 2021 la logistica ha resistito alla pandemia

Il Centro Studi Confetra ha elaborato una nuova edizione dell’almanacco della Logistica mettendo in evidenza alcuni dati importanti maturati nel 2021. 

Il comparto logistico, grazie alla capacità di fare rete e avviare partnership strategiche, seppur duramente colpito dall’impatto della pandemia, ha saputo reagire con forza recuperando i volumi movimentati in quasi tutti gli ambiti. 

Il 2021 del settore in numeri

Come si legge in una nota ufficiale diramata da Confetra: 

  • Il forte rimbalzo della produzione industriale italiana nel 2021 (+11,8%) ha portato ad una consistente ripresa degli scambi con l’estero sia in import che in export e, conseguentemente, a una ripresa della logistica in tutte le modalità di movimentazione delle merci, con le dovute differenze.
  • Il pil ha fatto registrare una crescita del +6,6% non sufficiente a recuperare la contrazione dell’anno pandemico (-3,0%) rispetto al 2019). Le componenti che hanno trainato questa ripresa continuano ad essere le esportazioni e in misura minore le importazioni.

Il traffico aereo e marittimo

In termini di traffico, sul fronte aeroportuale, si è realizzata una forte polarizzazione verso lo scalo di Milano Malpensa, arrivato a gestire quasi il 73% del complesso dei volumi nazionali. Il traffico ferroviario, invece, dopo aver mostrato la sua resilienza durante la pandemia, non ha interrotto la tendenza di crescita sia in termini di treni-km (+13,5%) sia di tonnellate di merce trasportata (+16,6%), un andamento indice di treni sempre più pesanti. 

Condividi articolo